Il terrazzo è come una composizione che va animata con scelte di volumi diversi che prevedano prato alternato a basse piante tappezzanti, arbusti e piccoli alberi.

L’erba sintetica in queste composizioni la fa da padrona coniugando tutte quelle caratteristiche che quasi non si osano chiedere ad un prato: coinvolgimento estetico, praticità e durata.
In tutto questo le visuali e i contorni di un terrazzo rivestono ruoli importanti. Se i contorni di un terrazzo sono gradevoli la soluzione migliore è quella di lasciare libero il perimetro disponendo piante basse che non ostacolino la vista. In caso contrario si metteranno schermi vegetali come ad esempio siepi di erba sintetica lussureggiante.
Il medesimo principio varrà se si vorranno realizzare angoli intimi, riparati da sguardi esterni. Ma se ci sono visuali panoramiche o artistiche da evidenziare, si adotterà una visuale guidata, al fine di condurre lo sguardo verso il punto desiderato disponendo le piantagioni in modo da non nascondere quanto si vuole risaltare.

Una particolare attenzione nei terrazzi pavimentati in erba sintetica va posta nell’uso di piante d’alto fusto, specialmente perimetrali per i problemi che il vento potrebbe causare. Qui bisogna considerare che su un terrazzo i contenitori in cui viene piantumata una essenza sono molto modesti. Ecco che allora per realizzare un terrazzo in massima sicurezza è necessario prevedere ancoraggi sicuri per gli alberi che si andrà a posizionare.

Per quanto riguarda invece il tappeto erboso è evidente che la scelta dell’erba sintetica, tra le innumerevoli varietà proposte da Stratogreen, che si armonizza maggiormente con il progetto stilistico che andiamo a realizzare, è quanto mai importante. Ad ogni esigenza corrisponde il manto in erba sintetica giusto: rilassante, riempitivo fra variopinte aiole fiorite, amato prato per giocare o luogo per un silenzioso ritiro. E le aiuole sono tra le possibilità offerte oggi nell’arredare un terrazzo. Se sognate un vellutato tappeto erboso in erba sintetica considerate anche l’abbinamento con le aiuole che vorrete realizzare.

I manti in erba sintetica Stratogreen sono di volta in volta prati ornamentali, prati quanto mai strapazzabili, prato ombra, ideali per quelle zone che si vuole riparate dal sole o il classico prato all’inglese. Una aiuola fiorita in mezzo ad un prato in erba sintetica interrompe il verde uniforme e attira l’attenzione. La prima regola è che la sua grandezza deve essere proporzionata al manto in erba sintetica installato. Per fare questo è necessario misurare il profilo e delimitarlo con della sabbia. Un’altra regola, per rendere l’aiuola il più gradevole possibile alla vista, è sistemare le piante più alte al centro e le più basse ai bordi. I confini perfettamente dritti hanno la loro ragion d’essere all’interno di una sistemazione formale. Al contrario si otterrà un’armonica sovrapposizione tra il prato in erba sintetica e l’aiuola se il verde potrà circondare i fiori formando dolci arcate. Tra il manto in erba sintetica e l’aiuola servono separazioni nette è questo è possibile solo se utilizzate manti in erba sintetica di qualità come quelli del gruppo Stratogreen.