Gli sforzi in ricerca e sviluppo che sono stati affrontati dalla nostra area R&D per ottenere dei risultati concreti e applicabili su questo progetto sono stati mastodontici.
Abbiamo iniziato a studiare le possibili applicazioni ben 6 anni fa: il progetto No Fly Zone® è iniziato alla fine del 2012.
Siamo passati attraverso una miriade di studi di materiali, sistemi applicativi, processi industriali e metodi di lavorazione differenti. Alla fine il nostro lavoro ci ha premiato in maniera superba.
Abbiamo creato qualcosa di unico e insuperabile. I nostri studi e il nostro lavoro sono stati frutto di grandissimi forzi, soprattutto in termini di investimenti, ma alla fine abbiamo vinto questa scommessa.
Il gruppo Stratogreen, con i nostri manti prodotti in Germania, è l’unico in grado di fornire questa possibilità: erba sintetica No Fly Zone®.

Obiettivi e Metodo di ricerca
Ci siamo subito resi conto che il nostro obbiettivo non era solo di applicare una sostanza anti-zanzare ai nostri manti in erba sintetica, ma era anche di trovare il modo perché questa applicazione fosse duratura nel tempo.

Materiale usato: ecologicamente purissimo
Intanto siamo partiti da un punto cardine. Utilizzo di soli materiali ecologici. E, incredibilmente, questo passaggio è stato il meno complicato. Dopo poco abbiamo scoperto  la sostanza che faceva per noi: Olio di Citronella (Cymbopogon), purissimo Olio di Citronella. Si trattava quindi di partire da questa meravigliosa sostanza, anche nel profumo, e trasformarla per i nostri scopi.
L’estratto di olio di Citronella utilizzato è sostanzialmente lo stesso di quello di normale applicazione nelle candele a base della stessa sostanza.
La differenza è che quello utilizzato da noi deve avere un particolare grado di purezza per poter essere impiegato con il nostro processo industriale.

Processo industriale
L’olio di Citronella da noi utilizzato subisce un trattamento che, senza alterarne le proprietà naturali, lo trasforma dalla sua forma originaria. Alla fine di questo processo, attraverso un sorta di “sinterizzazione”, l’olio di Citronella viene applicato sul manto di erba sintetica.
Il termine, sinterizzazione, in realtà non è il termine propriamente corretto per descrivere il processo industriale che noi utilizziamo, ma essendo l’intero metodo coperto da segreto industriale non possiamo svelarne i dettagli proprio a tutela della nostra invenzione e del know-how in possesso del nostro gruppo.
In questo momento, per quanto a nostra conoscenza, siamo gli unici al mondo a disporre di questa straordinaria tecnologia creata nei nostri laboratori in Westfalia.

Effetto repellente
Il fattore più importante da chiarire è il seguente: il nostro sistema non consente l’uccisione delle zanzare ma solamente il loro allontanamento.
Il suo funzionamento è molto semplice: grazie al suo effetto repellente la Citronella applicata sull’erba sintetica allontana le zanzare che vi volano sopra, garantendo delle serate all’insegna della tranquillità da questi fastidiosi “insettini”.
Naturalmente ci siamo posti subito il problema principale: come far durare l’effetto repellente.
Dopo molti studi e molti tentativi siamo riusciti ad applicare la Citronella in modo tale che abbia un rilascio molto lento e subordinato ad una serie di condizioni.

Resistente alla pioggia
La prima condizione era che la pioggia o eventuali lavaggi non asportassero la micro pellicola di Citronella applicata ad ogni filo d’erba. E ci siamo riusciti proprio con il processo con cui viene applicata e che abbiamo indicato con il termine improprio “sinterizzazione”.
Questo risultato è il più facile da comprendere. La Citronella utilizzata è di base un olio, nel nostro caso particolarmente puro, e come tutti gli oli resiste particolarmente bene all’acqua.
Naturalmente se sui nostri manti in erba sintetica, trattati con il sistema No Fly Zone®, vengono versati detergenti o simili, esattamente come con gli sgrassanti in cucina, la nostra delicata pellicola di Citronella se ne va.

Lento rilascio
Il sistema No Fly Zone® e il metodo di applicazione della Citronella che utilizziamo, consente un lento rilascio delle micro particelle con il risultato straordinario di allontanare le zanzare.
Questo rilascio, che è una vera e propria lentissima evaporazione, come dicevamo prima, avviene però in modo molto lento e a condizione che la temperatura esterna sia superiore ai 15-17 gradi centigradi.

Temperatura “minima di esercizio”
Questa condizione è estremamente importante perché impedisce che la pellicola di Citronella applicata evapori nei mesi invernali, quando, generalmente, si passano le giornate all’interno delle abitazioni.
Per semplificare, il nostro sistema è stato progettato per funzionare da primavera ad autunno, andando in una sorta di “letargo” durante i freddi mesi invernali.
Questa caratteristica riveste un’importanza eccezionale. Bloccandosi il processo di rilascio della Citronella durante i mesi freddi, la nostra erba sintetica così trattata riprende a “lavorare” durante l’estate successiva, di fatto funzionando con una vera e propria temperatura “minima di esercizio” e collocando il proprio funzionamento solo nei mesi in cui è utile.

Durata complessiva dell’effetto repellente
Questo ci ha consentito di ottenere un effetto repellente per la fantastica durata di quattro/cinque anni. O meglio per quattro/cinque estati. La differenza varia a seconda del luogo di installazione: Milano e Palermo hanno caratteristiche climatiche differenti con ovviamente differenti impatti sul processo di evaporazione della Citronella.

Quindi riepilogando le fantastiche caratteristiche del nostro sistema No Fly Zone®:

  • Materiale usato: Citronella purissima
  • Resistente all’acqua
  • Rilascio sopra i 15 gradi centigradi
  • Durata effetto repellente: quattro/cinque estati

Cosa volere di più: rilassarsi sui nostri morbidissimi manti e addio fastidiose zanzare!